farina di mandorle

Dolci con farina di mandorle

Come italiani, quando parliamo di farina il pensiero va inevitabilmente a quella ottenuta dal grano, ingrediente dal quale si ricavano i due pilastri della nostra dieta, ossia pane e pasta. Quello che forse siamo in molti a non sapere è che esiste un universo di “farine che non sono farine” nel quale si nascondono prodotti di assoluto valore grazie ai quali diversificare l’alimentazione.

Queste macine – tra le quali si trova la farina di mandorle – hanno l’utilità di aiutarci a cambiare i tipi di alimenti che mangiamo a ripetizione ogni settimana.

Nello specifico, la farina di mandorle è ottenuta dalla triturazione delle mandorle, sia pelate, sia con la buccia sottile che si trova tra il seme e il guscio.

È un alimento dotato di qualità salutari e il suo pregio lo pone al centro della pasticceria siciliana, dove si presta alla preparazione della pasta di mandorle, di torte come la Caprese,  della frutta martorana, della cassata e del semifreddo alle mandorle.

Le possibilità d’impiego sono molteplici e vale la pena prendere dimestichezza con questa farina per sperimentare qualche nuova ricetta.

Le migliori ricette con farina di mandorle

L’autunno è il periodo dell’anno che maggiormente invoglia a mettersi ai fornelli; quando i pomeriggi diventano bui, preparare dei dolci è quello che ci vuole per portare più allegria in casa e creare momenti di condivisione. Cucinare – infatti – spesso richiede la collaborazione di più persone che hanno così la possibilità di trascorrere più tempo assieme. Affinare l’intesa sui procedimenti garantisce la riuscita delle preparazioni e la soddisfazione dei commensali, ma anche dagli errori può nascere qualcosa di buono.

Quasi un secolo fa, un esempio in tal senso fu quello di Carmine Di Fiore, che a partire da un errore inventò la torta caprese a base di farina di mandorle poi divenuta celebre. In questo blog post ne ripercorriamo la storia. Di seguito, invece, proponiamo altre idee.

Crostata con farina di mandorle

Ingredienti

  • farina di mandorle di Avola NA.mA. (100 grammi)
  • farina bianca (225 grammi)
  • confettura (200 grammi)
  • burro (125 grammi)
  • zucchero a velo (100 grammi)
  • aroma alla vaniglia (una bustina)
  • lievito per dolci (2 cucchiaini)
  • sale q.b.
  • un uovo

Procedimento

Iniziare impastando la farina di mandorle NA.mA. con quella bianca, unendo poi zucchero a velo, aroma di vaniglia, sale, uovo, pezzetti di burro freddo e il lievito.

Impastare fino a ottenere un composto liscio e compatto, che dovrà riposare mezz’ora in frigorifero.

Tirato fuori l’impasto, stenderne tre quarti sul fondo di una tortiera da 26 centimetri di diametro e formare un bordo più o meno da 1 centimetro.

Distribuire su questa base la propria confettura preferita e creare con l’impasto rimanente delle striscioline di pasta per chiudere la crostata a mo di “griglia”.

Cuocere in forno ventilato a 170°C per circa mezz’ora.

Torta di mele con farina di mandorle

Ingredienti

  • mele (800 grammi)
  • farina di mandorle di Avola (150 grammi)
  • farina 00
  • zucchero semolato (150 grammi)
  • burro (80 grammi)
  • un uovo
  • latte (250 millilitri)
  • lievito vanigliato (una bustina)
  • un limone non trattato
  • zucchero a velo q.b.
  • sale q.b.

Procedimento

Prima di tutto, unire la farina di mandorle NA.mA., quella 00 e il lievito. Poi, sciogliere il burro al microonde e versarlo in una terrina una volta divenuto tiepido.

Unire mescolando man mano nella terrina: zucchero, composto di farine e lievito e scorza di limone. Di seguito, sbattere le uova e poi versarle nella terrina con latte e un pizzico di sale.

Utilizzare delle fruste elettriche per amalgamare il composto e renderlo omogeneo.

Delle mele – una volta lavate e pelate – grattugiare metà del volume e tagliare la metà restante a fettine sottili (bagnando queste ultime con il succo del limone per evitare che si anneriscano).

Dopodiché, sarà il momento di versare la parte di mele grattugiate nella terrina contenente l’impasto principale della torta di mele con farina di mandorle.

Il composto andrà versato in una tortiera imburrata e infarinata, livellandolo.  Prima di infornare, distribuire sulla superficie le fettine di mela e spolverare dello zucchero semolato.

Cuocere il tutto in forno preriscaldato a 180°C per 40’. A fine cottura, ricordarsi di lasciare la torta a intiepidirsi nel forno spento per circa 5’.

Prima di servire, decorare con zucchero a velo.

Biscotti con farina di mandorle e albumi (veloci)

Ingredienti

  • farina di mandorle di Avola NA.mA. (150 grammi)
  • zucchero (100 grammi)
  • albumi d’uovo (2)
  • aroma alla mandorla (metà fialetta)
  • limone biologico
  • zucchero a velo
  • mandorle e ciliegie candite

Procedimento

Mescolare zucchero e farina di mandorle NA.mA. prestando attenzione a togliere i grumi che potrebbero formarsi nella farina. Ciò fatto, in un’altra ciotola, separare gli albumi dai tuorli, e poi sbattere i primi fino a farli schiumare.

Aggiungere alcune gocce di aroma di mandorla nella schiuma, versando poi quest’ultima nella farina e mescolare infine tutto per giungere a un composto molliccio. Un suggerimento nel caso in cui l’impasto si riveli duro, è aggiungere un altro po’ di albume. Nel caso contrario – impasto troppo morbido – rimediare integrando altra farina di mandorle.

Per dare una fragranza distinta a questi biscotti con farina di mandorle, prendere il limone biologico, grattugiarne metà della scorza, e unirla all’impasto. Sarà quindi giunto il momento di far confluire l’impasto in una sac a poche con bocchetta a stella grande.

Di seguito, prendere una teglia, inumettarla con alcune goccioline d’acqua e foderarla con carta forno. L’impiego di quest’ultima ha un’utilità ben precisa, che è quella di evitare che i biscotti con farina di mandorle si bruciacchino sul lato di sotto.

Preparata la teglia, creare i biscottini con la sac a poche e decorarne la cima con ciliegie o mandorle candite. Dopodiché, riporre tutto in frigo per circa sessanta minuti. Prima dello scoccare dell’ora, riscaldare il forno fino a duecento gradi, per poi prendere i biscotti, cospargerli di zucchero a velo, infornarli e tirarli fuori dopo dieci minuti.

Attenzione: questo tipo di biscotti con farina di mandorle e albumi non devono diventare scuri ma restare chiari. Assaggiarli dopo averli fatti raffreddare e – se avanzano –

conservarli in un tapper di modo che non si rinsecchiscano. Assicurandosi che restino umidi si conserveranno profumo e sapore.

Per altre dolci idee a base di frutta secca bio siciliana, consulta il blog NA.mA. Curiosa negli ultimi post per scoprire ad esempio cose nuove su come utilizzare il panetto di mandorle, come usare la crema di pistacchio, o ancora come preparare dolci con granella di nocciole sorprendenti!

0 Comments

Leave a reply

× Ordina su Whatsapp

Log in with your credentials

Forgot your details?